22 marzo 2016

Bio routine viso, semplice layering per una pelle luminosa











La primavera è bella ma stanca tantissimo .
Anche la pelle ne soffre un po' perché per affrontare il tepore della nuova stagione deve uscire dal letargo dell'inverno ed il cambiamento può risultare brusco.
Quindi meglio coccolare il viso con qualcosa di semplice ma efficace .

Personalmente ho una routine viso molto essenziale, un po' per carattere ed un po' perché, avendo la pelle davvero delicata e reattiva, tendo ad usare pochi prodotti mirati ,ed oggi vi invito nel mio bagno e ve la racconto sperando che vi sia d'ispirazione.













Come già avevo detto nel post riguardante i bio capelli ,certamente i prodotti di origine naturale costano un po' più di quelli comuni e reperibili nei supermercati ma hanno sostanzialmente due pregi che ormai non mi lasciano più alcun dubbio sulla loro scelta :
-sono molto concentrati e perciò durano a lungo
-sono privi di petrolati ed altri ingredienti dannosi per la salute

Perciò preferisco comprare poco ma specifico, approfittando anche delle mini size offerte da alcuni shop online che permettono di provare il prodotto e/o di averne con sé una quantità ridotta in caso di viaggio.
A parte le mini size, tenete comunque presente che i prodotti bio per il viso vengono generalmente venduti in confezioni medio/piccole perché ,contenendo conservanti di origine naturale, hanno una data di scadenza piuttosto breve.
Quindi ,ancora una volta, meglio poco prodotto da consumarsi presto e con una spesa abbastanza contenuta.

Ovviamente la routine che vi racconterò funziona per me ma spero possa esservi d'aiuto nella vostra ricerca poichè ciascuno deve, prima di tutto ,capire il proprio tipo di pelle e trovare gli elementi naturali più adatti per poi stabilirne una propria.

Come dicevo, la mia pelle è super delicata e mista.
Si arrossa facilmente appena fa più caldo ( o in situazioni di stress ), diventa lucida nella zona T quando c'è umido e tira da matti appena vede il sapone, anche quello liquido.
A volte tira addirittura se la temperatura dell'acqua è troppo calda o fredda e non sopporta alcun tipo di cosmetico. Difatti ,dopo qualche disastrosa prova di utilizzo di fondotinta o ombretto (anche bio) ,con conseguente rossore e reazione di prurito a macchie, ho abbandonato tutto e mi concedo solo una leggera spolverata di blush ogni tanto.
Non uso nemmeno più il rimmel ,perché la blefarite non me lo permette, ma ho trovato un ottimo sostituto nell'olio di jojoba che rinforza le ciglia e le lucida.
Alla fine ,per quanto riguarda la mia personalità ,mi trovo benissimo così ,soprattutto d'estate quando fa più caldo ed il viso ha bisogno di respirare di più.
Infine ho capito che ,per il mio tipo di pelle, sono ottimi i rimedi a base di aloe ,miele e pappa reale e quindi li ritroverete come ingredienti base nei prodotti che ho scelto.

La mia routine viso bio segue il concetto orientale di "layering" per cui si applicano sulla pelle diversi trattamenti "a strati" ma è molto più semplificata.
Qualcosa per raccogliere i capelli, spugnetta per il viso ,asciugamano ed ecco qui i punti che seguo ed i prodotti che utilizzo :)













punto 1 :detersione
La sera è il momento più importante per la pulizia della pelle perché durante la notte potrà respirare senza essere aggredita dallo smog accumulato durante il giorno. Perciò questo va rimosso e per farlo ,se non siete truccate, vi basterà una semplice acqua floreale (o micellare o idrolato) da mettere su un dischetto di cotone e da passare sul viso.
Pulite bene le zone all'attaccatura dei capelli ,perché lì si depositano più sebo e polvere ,e passate delicatamente anche le palpebre.
Scegliete un'acqua floreale nel profumo che preferite ma assicuratevi che sia senza alcool per evitare bruciori. L'acqua di rose è la più classica ma oggi ce ne sono tantissime, anche di fiori misti ed adatte ai diversi tipi di pelle.
La mia è questa:




















Ha un delicato profumino di fiori ,a dispetto dell'odore che hanno solitamente i frutti di ginkgo.
Con questa pulisco il viso e tolgo anche i residui di calcare dell'acqua che tirano la pelle quando invece mi lavo con il detergente.
Difatti, quando sudo o sento la necessità di lavare decisamente il viso, uso anche il detergente della Jonzac che è molto delicato, non schiuma e non lava via i lipidi della pelle in maniera aggressiva.
Inoltre contiene acqua termale e contribuisce a non disseccare.
Nonostante tutto però, il calcare dell'acqua mi fa tirare la pelle ed io rimedio con l'acqua floreale, come dicevo. Una passata leggera ed il viso non tira più.

Se vi siete truccate ,invece di lavarvi con il detergente, la sera potete eliminare tutto semplicemente con un olio (di jojoba ,di noccioli d'uva o di macadamia).
Mettetene un po' sul cotone e pulite bene ogni punto, una volta finito sciacquate con acqua tiepida ed una manopola di spugna ,con delicatezza.
L'acqua calda eliminerà i residui di olio e la pelle sarà morbidissima e pronta per la notte.
Non dovrete fare nient'altro che dormire :)
L'olio , a seconda del tipo, ha un odore più o meno forte. E' personale e vi suggerisco di annusarne alcuni prima di comprarli.
L'olio di macadamia è dolciastro, quello di jojoba delicatissimo, i noccioli d'uva sanno di tostato così come anche il sesamo ed il girasole.
Insomma, bisogna provare.
Il sito di Aromazone propone delle "dosettes" piccoline ad un costo molto basso che sono utili per i test ma anche per produrre mescolanze personali ,in base alle esigenze della pelle.
Io, ad esempio, ho scelto i miei olii preferiti e li ho versati in un flacone vuoto così da avere la mia ricetta personale.




















punto 2:idratazione 
Al mattino elimino l'eccesso di sebo notturno solo con un po' d'acqua tiepida ed una spugnetta tonda, poi idrato la pelle asciutta con una nocciolina d'aloe.




















Questa è la variante bio dell'elisir proposto dal layering orientale e serve a dar da bere alla pelle e restituirle tono.
Difatti l'aloe ha un effetto tensore e ,se messo in grande quantità, tira da matti la pelle.
Perciò usatene il giusto, soprattutto sul contorno occhi che è super delicato.
L'odore è quasi inesistente e comunque va via in un attimo.

punto 3:nutrimento
Dopo l'aloe metto la crema viso e, siccome il contorno occhi è provato dal tempo e dallo stress, unisco anche una goccia di unguento, super ricco ma che si asciuga subito, rendendo in un attimo il viso luminoso, nutrito e morbidissimo.




















Entrambi i prodotti contengono gli stessi ingredienti base ma nell'unguento c'è quel qualcosa in più che adoro perché illumina subito la pelle contrastandone l'invecchiamento in maniera delicata ma molto efficace.
L'odore è leggerissimo e ricorda l'olio ma sparisce quasi subito. Il che è un peccato perché io lo snifferei di continuo per tanto che mi rilassa :)

punto 3 versione coccola:
Sempre per nutrire la pelle ,ma con il bonus di un profumino paradisiaco di fiori freschi, uso talvolta questa crema della Melvita al posto dell'altra:




















Si asciuga in fretta e non unge ed è valida anche per il corpo dopo la doccia d'estate quando serve qualcosina per ammorbidire ma non troppo perché fa caldo.
Io la trovo delicata anche sul viso e, a volte, ne metto un pizzico dietro le orecchie prima di andare a dormire per il solo gusto di annusarne il profumo dolce.
Un po' come faceva Marilyn con Chanel ma in versione country ;)

punto 4:trucco
A questo punto ,se amate truccarvi, potete passare tranquillamente al fondotinta e a tutto il resto.
Come già detto, io non faccio granché ma c'è una cosa che non manca mai in assoluto ed è lo stick per le labbra.




















Lo uso in ogni stagione, ogni mattina ed ogni volta che esco.
Ne ho uno in bagno ed uno in borsa, entrambi ricchi di pappa reale che nutre ottimamente.
Lo stick non ha alcun sapore e l'odore ,veramente molto vago, è di cera.
Entrambi ammorbidiscono benissimo, non ungono e non induriscono sulle labbra.
Quello nel contenitore tondo ha un forte odore di resina balsamica ed è molto utile anche in caso di raffreddore, sia per aiutare la respirazione che per lenire il naso screpolato dall'uso continuo del fazzoletto.
Personalmente adoro la marca  Ballot-Flurin e ne sto diventando fedelissima :)
Hanno un range di prodotti piuttosto ristretto ma è tutto ottimo, anche lo shampoo.


Potete trovare i prodotti delle foto su diversi siti cercando pazientemente online .
Io generalmente li prendo su AromaZone, Mondebio, BioveganShop o MaBoutiqueNaturel ma si trovano anche nei migliori negozi bio del territorio francese .
Ricordate di cercare online i codici sconto dei relativi negozi e di applicarli prima del pagamento.
Ci sono sempre ottime offerte ;)

Ad ogni modo ,se non siete pratici di francese o se non vi va, spulciate anche il sito italiano EccoVerde e sicuramente troverete qualcosa che fa per voi, anche se non esattamente nelle stesse marche.
Personalmente non amo i prodotti della Lavera, perché contengono alcool, e non prendo più prodotti americani (seppure molto buoni come ad esempio la Burt's Bee), perché trovo sciocco pagarne il trasporto oltreoceano.
L'Italia è ancora un po' indietro quanto a bio mentre la Francia ha più proposte e con formule più ricche ma anche da noi qualcosina di buono si trova. La BioOfficinaToscana ,ad esempio, ha formulato diversi prodotti ben bilanciati e dal costo abbastanza contenuto.
Tutto sta nel trovare il prodotto adatto a voi .
Perciò testate con calma e non scoraggiatevi.




















E soprattutto ricordate che siete belle come siete e che il segreto per continuare così è principalmente bere tanta acqua ed essere serene .













Se poi volete una super coccola extra addolcente, provate la maschera viso homemade al miele




















E' semplice ma favolosa perché leviga, addolcisce, illumina e purifica in una volta sola.
Inoltre è facilissima da fare poiché basta :
-lavare il viso con acqua tiepida
-spalmarci sopra un velo di miele liquido,
-tenerlo in posa per 15 minuti
-risciacquare ancora con acqua

Provatela anche come scrub aggiungendo un cucchiaino di farina gialla mescolata al miele, è ottima per lavare il viso in tutta dolcezza.

Infine, se vi state chiedendo quali sono gli effetti del bio sul viso, vi mostro il mio :)
Direi che a 39 anni non mi posso lamentare e che le bio coccole che gli regalo quotidianamente mi aiutano a conservare ancora un po' della luce che avevo da ragazzina .




















Un abbraccio e buon bio !

Nessun commento:

Posta un commento

ciao ! grazie per il tuo commento :)