30 settembre 2014

Le fregole creative ,ovvero come riempire il tempo libero :)

Quando ci sono momenti di pausa tra una consegna e l'altra a me piace fare un mucchio di cose.
Non riesco a stare ferma per molto.
Se sono davvero stanca dormo un'oretta in più per qualche mattina ma poi, appena recupero le energie, ecco che ripartono tutte le mie attività preferite :

-studiare ed aggiornarmi riguardo il disegno
-sperimentare nuove soluzioni illustrative e testare carte /colori
-cucire handmade per me o per gli amici
-leggere libri /riviste ,a volte anche in altre lingue per il solo piacere di tenere il cervello allenato
-uscire in bici o passeggiare
-giocare con la Reflex
-leggere blogs ,sovente francesi e che parlano della Bretagna :)
-annusare Ginger e sbaciucchiarla (cosa che va fatta almeno 3 volte al giorno nei giorni di fretta !)
-fare i biscotti
-scrivere sul blog
-aggiornare la galleria fotografica handmade
-spulciare Pinterest

Ecco, dovete sapere che l'ultimo punto è il principale responsabile delle mie " fregole ",ovvero dei momenti in cui mi va di rinnovare e modificare la casa smontando, ricostruendo, dipingendo e riciclando il più possibile.
Siccome anche ora sono in un momento simile , seppure moooooolto controllato, colgo l'occasione per mostrarvi due fregole piccine ,che potete facilmente realizzare anche voi, e per raccontarvene una un pochino più grande ,elaborata lo scorso Febbraio , e che, per motivi di tempo, non ho potuto postare prima.

Tutte e tre riguardano la cucina ma sono sfruttabili anche in altre stanze della casa ,non c'è limite alla fantasia :)

La prima è un decoro autunnale che ho realizzato in un'oretta di lavoro.
Desideravo una zucchetta chiara da mettere sul tavolo ed il signor Pinterest mi è venuto subito in aiuto con questo semplicissimo tutorial.
Non avendo il fil di ferro mi sono aggiustata diversamente e devo dire che le possibili varianti sono tantissime quindi a voi il divertimento di trovare la vostra :)
















La seconda è un semplice riciclo di qualcosa che avevo già ma che non mi piaceva più.
Si tratta di 4 vasetti dell'Ikea che uso come porta biscotti e che escono dal negozio con i tappi tristemente grigi, come questo qui sotto :





















Li ho comprati cinque anni fa e li ho tenuti così per il primo, finchè una bomboletta di colore rosso è passata di qui ed ha avuto la meglio, dandogli almeno un po' di vita.
Questo fino ad una settimana fa ,quando il signor Pinterest mi ha suggerito una nuova fregola.
Così ,grazie ad una bomboletta di colore bianco satinato, un po' di colla e qualche cuoricino in legno, li ho abbinati alla mia nuova cucina.
E' davvero una cosa semplicissima , a volte basta proprio poco per personalizzare :)
Ricordate solo di non colorare i tappi all'interno ,altrimenti i vostri biscotti sapranno di vernice !















Ed infine eccoci all'ultima fregola : la parete in legno con panchetta ,che ha visto anche la partecipazione di Mr Baggins poichè per certe cose non bastano solo due mani .

Prima di iniziare dovete sapere che viviamo in questa casa da 5 anni e che la cucina ha passato 3 diverse fasi :
-la prima ,detta "messicana", appena dopo il montaggio dei mobili ed in cui io pensavo che il giallo ed il rosso fossero un buon abbinamento. Non era male ma era abbastanza "arrangiata", come un po' tutte le prime case all'inizio di vita .

















-la seconda , detta "rossa natalizia", che mi piaceva tanto quando arrivava Natale ma che stonava con il giallo ed il decoro stencil messicano.





















-la terza, detta "inizio a farmi un gusto particolare ed a studiare gli abbinamenti" e che è stata fortemente influenza dall'ormai famoso signor Pinterest.
In questa fase ho capito che avrei eliminato completamente il giallo salvando invece il rosso ed il bianco:



e che avrei dato largo spazio alla voglia di elementi naturali e country ,desiderio che veniva anche dai miei esperimenti fotografici con la nuova Reflex:






















Inoltre desideravo fortemente una panca in cucina , la volevo ad ogni costo ,ed avevo qualche sgabellino poggiato alla parete che fingeva la cosa ma ovviamente non mi piaceva del tutto.
Così ho fatto l'ennesimo giro su Pinterest ed è arrivata l'illuminazione :
creare una panca con una piccola parete di legno che funge da schienale ,riparando anche dal freddo del muro.
In due giorni ho studiato il piano d'azione e comunicato tutto a Mr Baggins .

Prima di iniziare il lavoro vero e proprio ho ridipinto le pareti ,eliminando il giallo e lo stencil ,e modificato la cornice ed il quadro :





















Poi ho preso le misure, comprato e fatto tagliare le assi di pino, e siamo partiti per questa mini avventura "all'americana " (poichè loro sono i veri maghi delle modifiche alle case ed io adoro i loro Before and After ).
In una mattina Mr Baggins ed io abbiamo smontato la mensola, fatto spazio ,calcolato bene dove disporre il tutto e fissato il telaio dello schienale.
In realtà è molto semplice, basta misurare bene ed armarsi di tasselli, viti e trapano adatti al vostro tipo di muro. Una volta fissate al muro le assi piccole basterà applicare su quelle le grandi ,o i pannelli in legno se preferite.
A me piace tanto il calore del pino naturale ed il suo costo è abbordabile ,quindi ho optato per quella scelta. Inoltre è un legno tenero e leggero ed abbiamo potuto fissare le assi grandi al telaio tramite delle viti e senza alcun problema.

















Per sistemare le assi con la giusta distanza fra una e l'altra abbiamo usato alcune monetine :)

















ed in un pomeriggio di lavoro abbiamo terminato lo schienale :

















Siccome volevo un lavoro rifinito ,ed un pizzico romantico, ho comprato 3 lunghe liste di pino (1 alta e 2 basse ) e le ho usate per coprire le viti e bordare la parte alta e bassa delle assi.
Abbiamo applicato le liste grazie alla colla Pattex e tenendole in posa con scotch di carta per tutta una notte.
Il risultato è ottimo e anche ora, a distanza di tutta un'estate, nulla si è mosso.
Volendo poi proteggere il pino senza coprirlo del tutto, l'ho dipinto con un color panna ,che lascia trasparire le venature ,e l'ho rifinito con un flatting trasparente e satinato.
Infine ho comprato una tavola di pino profonda e l'ho dipinta e fissata agli sgabellini per creare la mia tanto amata panchetta.
Il tutto è stato poi levigato finemente(  a mano!! ) ed è diventato talmente liscio che Gingerina ci ha fatto delle grandi sgommate prima di premiarsi con qualche semino :)
















Se notate ho anche carteggiato e ridipinto dello stesso colore la mensola sopra al temosifone, così da rendere tutto più uniforme ;)
Il lavoro era terminato e mi piaceva un sacco, talmente tanto che mi è presa un'altra fregola collegata : rendere il tavolo uguale alla panca !
Così ho misurato e comprato altre assi e, sempre grazie alle altre 2 mani di Mr Baggins, le abbiamo fissate al tavolo esistente.
Già che c'ero ne ho approfittato ed ho preso delle assi più grandi, ampliando così un pò il tavolo Ikea che era un tantino stretto .












Una volta dipinto e lisciato tutto avevo proprio un ambiente nuovo e ,siccome a me le idee non vengono mai sole, ho completato l'opera con altri due tocchi.
Ho carteggiato e ridipinto con il colore del tavolo anche le antine dello scolapiatti ed il mobile dispensa sotto al microonde.















Oggi ho scattato un altro paio di foto ,anche se la giornata è un po' grigia.
Però sono d'obbligo perchè la cucina ha raggiunto la sua quarta fase in cui è diventata una stanza calda e accogliente ma anche piena di quiete e serenità.
Ginger ci si fa delle dormite così profonde che potreste persino usare la sua ruota senza che lei se ne accorga !





















Io invece ,solitamente, mi accoccolo nell'angolo della panchetta ad ascoltare un po' di musica mentre sorseggio un the .
 Se ne volete una tazza siete i benvenuti! Potete portarvi la vostra oppure sceglierne una dalla mensola :)


















Chissà se queste fregole vi hanno fatto venir voglia di sperimentare ^^
Intanto vi auguro un buon autunno ,che sia pieno di voglia di novità.
Un bacio!











2 commenti:

  1. Bellissima! Luminosa e accogliente! Dovrò venire a trovarti... ;) Ila

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara! Quando vuoi venire basta dirlo :) Sei la benvenuta !

      Elimina

ciao ! grazie per il tuo commento :)